Mummie di Monsampolo Del Tronto 

giovedì 23 maggio 2013 

Gli abiti delle mummie del museo della cripta a Monampolo del Tronto.

Dopo un lungo lavoro di progettazione e restauro, è stato inaugurato, nel giugno del 2013, il museo della cripta, a Monsampolo del Tronto,in provincia di Ascoli Piceno.

Nello stesso luogo dove ora c'è il museo, nel 2003, durante dei lavori di scavo per la ristrutturazione della chiesa della S.S.Assunta,sovrastante il museo, vennero ritrovati circa 20 corpi mummificati e vestiti appartenenti ad abitanti della piccola comunità tra la fine del XVIII e la metá del XIX sec.

L'eccezionalitá del ritrovamento,  riguarda sia il processo spontaneo di mummificazione dei corpi, ma soprattutto la quasi  perfetta conservazione delle vesti.

Si tratta di abiti in fibre vegetali: lino,canapa,ginestra che solitamente si decompongono nel tempo.
Particolari condizioni micro climatiche ne hanno favorito la conervazione.

Si possono così osservare, nella cripta della chiesa  in un suggestivo e moderno allestimento  sia i corpi mummificati e,  in vetrine separate, gli abiti restaurati.

Attraverso la foggia degli abiti, si può ricostruire la storia di una piccola comunità agricola del sud delle Marche.

Gonne ricche di pieghe .camicie ornate con preziosi ricami e merletti, gilet maschili a righe rosse,minuscoli bottoni di filo.

Ciò di cui si aveva  testimonianza,  solo attraverso i dipinti dell'epoca, ora e fruibile concretamente.